Chiamaci al Numero
0884.309989

Orari Call Center
Lun-Sab | 09.00 - 13.00 // 16.00 - 20.00

Itinerario Enogastronomico del Gargano

La tradizione gastronomica del Gargano è ricca di piatti semplici e genuini, che affondano le loro radici nelle origini contadine. Il pane la fa da padrone nei piatti tipici pugliesi. Basti pensare alle tipiche bruschette di pane tostato, ricoperto di cipolla cruda tritata, pomodori, origano e fragrante olio extravergine d’oliva rigorosamente Pugliese. Un antipasto come questo rallegra lo spirito oltre che il palato. Ma altri protagonisti indiscussi della cucina del Gargano sono, fra gli altri, il pesce sempre appena pescato, la pasta fresca , i formaggi, i salumi , il vino. Ma andiamo ad analizzarli più nel dettaglio.
Antipasti tipici sono quelli a base di pesce, come i freschissimi frutti di mare, o le deliziose alici pulite e marinate nel limone, oppure una vera poesia culinaria come il “fragghiamme”, pescetti così piccoli e delicati che possono essere mangiati sia crudi sia in una golosa frittata. Uno tira l’altro, ve lo assicuriamo. Durante le festività pasquali si usa mangiare, una specie di antipasto, molto robusto per la verità, chiamato “beneditte”. Esso è costituito da salame, uova sode, arance a fettine e formaggio.
Tra i primi, oltre alle famosissime orecchiette alle cime di rapa, troviamo anche molte minestre a base di verdure tipiche della zona; queste vengono spesso arricchite dal pane. Il pancotto ne è un tipico esempio. Altra pasta fresca tipica sono i cecatelli, da mangiare insaporiti con la salsa fresca di pomodoro, o le strascinate, variante delle orecchiette, con finocchietto.
La grana della pasta fresca pugliese è porosa e per questo trattiene in modo unico i condimenti. Esistono infatti innumerevoli forme e tipi di pasta fresca nel Gargano. I secondi a base di pesce sono senz’altro protagonisti; famose sono le zuppe di pesce, come la ciambotta di Manfredonia, fatte con pesce “povero” ma dal sapore unico e delizioso. Imperdibili sono gli spaghetti col sugo di aragosta (specialità delle Isole Tremiti) o di anguilla (tipici della zona di Lesina).
Ma il pesce viene qui cotto anche alla brace, al cartoccio, fritto, insomma libero spazio alla fantasia. Tra i formaggi ricordiamo l’orgoglio del Gargano, il caciocavallo podolico, e tra i salumi la Muscisca, gustosa e speziata. Anche i dolci di questa terra, sono semplici ma squisiti; a Pasqua troviamo la Scarcella, buonissima ciambella glassata, a Natale si preparano le Cartellate, con una pasta speziata e delicata. Famoso è anche il sanguinaccio, dolce tipico invernale.
Anche i vini del Gargano occupano un posto di rilievo nelle tavole; ricordiamo il vino DOC Cacc’e Mmitte di Lucera, il Cerignola Rosso, il San Severo Bianco, fra gli altri. Ottimo è anche il moscato del Gargano. Ultimo ma non per importanza citiamo infine il famosissimo Limoncello che, forse non tutti lo sanno, è nato in queste terre