Chiamaci al Numero
0884.309989

Orari Call Center
Lun-Sab | 09.00 - 13.00 // 16.00 - 20.00

Santuario Santa Maria di Merino

Il Santuario di Santa Maria di Merino, che si trova a circa sette chilometri di distanza da Vieste, è l’unica traccia tangibile che resta dell’antica città di Merino. Non si sa con certezza come questa città sia stata distrutta, alcuni imputano il fenomeno all’insorgere di una forte epidemia di malaria, altri ritengono che la causa fosse dovuta alle continue scorribande dei saraceni in questo luogo. La statua lignea di Santa Maria di Merino però consentì di mantenere viva la memoria di questo antico borgo.
La tradizione vuole che la statua di Santa Maria di Merino fosse stata ritrovata da marinai su una spiaggia di questa zona, ed in suo onore venne edificata una chiesetta proprio nel luogo dove la statua era stata ritrovata. La statua venne successivamente spostata in una Cappella all’interno della Cattedrale di Vieste, ma questo Santuario fece si che si stringesse subito uno stretto legame spirituale tra gli abitanti di Vieste e questo luogo. Tale legame è rimasto vivo nei secoli, e tutt’oggi la Festa in onore di S. Maria di Merino è uno degli eventi più importanti della città di Vieste.
Durante la Festa di S. Maria di Merino,che ha luogo ogni anno il 9 Maggio, la statua viene portata in processione dalla Cattedrale fino al Santuario. La Madonna viene trasportata in trono a spalla durante tutto il percorso. Particolare degno di nota è il fatto che il trono sul quale la Madonna viene trasportata è strutturato in modo tale che Essa , durante la processione, guardi verso i lati della strada; in questo modo la Madonna benedirà e proteggerà con il suo sguardo all’andata il mare, ed al ritorno i campi. Mare e terra infatti sono le principali risorse degli abitanti di Vieste.
La Festa ha anche il suo goloso momento gastronomico. Durante questo evento infatti si è soliti gustare una tipica frittata, che viene offerta agli avventori. In passato questo prelibato anche se semplice pasto veniva consumato in un’atmosfera armoniosa e conviviale presso la Collina di S. Giorgio. Oggi è solo cambiata la location ma, l’atmosfera e lo spirito che caratterizzano la Festa sono rimasti immutati nei secoli.