Chiamaci al Numero
0884.309989

Orari Call Center
Lun-Sab | 09.00 - 13.00 // 16.00 - 20.00

DA LUCIO DALLA AD ANDREA PAZIENZA: GARGANO, TERRA E MARE DI ARTISTI

dallatremiti--190x130 (1)

Per raccontare il Gargano, quel promontorio di terra che si erge dopo una lunga distesa di terra pianeggiante che è la Puglia, non basterebbe nemmeno tutto lo spazio del mare, così profondo, come lo cantava Lucio Dalla. Vieste, Peschici, Rodi Garganico….piccoli paesini che sembrano essere costellazioni bianche, casette che a gruppi di stelle si affacciano sul mare.

Di questa miriade di paesini, il fumettista Andrea Pazienza amava quel piccolo borgo di San Menaio, la gente che passeggiava lungo il dorato litorale e che tutt’oggi affolla le panetterie da cui si espande quel fragrante profumo di paposcia, una specie di pizza farcita e richiusa su se stessa. Loro, gli abitanti non l’hanno dimenticato e gli hanno dedicato il suo tanto amato litorale.

Parlando di Rodi, sento già sulle mani profumo di arance. L’arancia “bionda del Gargano” oggi dop, di cui si possono ammirare le coltivazioni per tutto il territorio. E poi il trabucco realizzato anticamente, come un mollusco attaccato al suo scoglio pur di affacciarsi per guardare il mare; e il Santuario della Madonna Libera, e le chiese seicentesche tra gli agrumi e il convento dei Cappuccini.

Che dire poi delle Isole Tremiti! Tanto care furono a Lucio Dalla che, ispirato dai paesaggi marini di San Nicola e San Domino, scrisse una delle ballate più dolci e allo stesso tempo taglienti, che la musica italiana possa ricordare. Mi piace immaginare che da un balcone della villa di San Domino, dove abitava, il vento abbia portato lontano le note di “Com’è profondo il mare”.

Failed to execute query: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near '' at line 1
SQL: SELECT * FROM `strutturericettive` WHERE `id` =